L'appello dell'Oms alle case farmaceutiche: "Rinunciate ai brevetti sul covid

Le case farmaceutiche - ma anche non pochi governi - sono fortemente contrari alla rinuncia ai brevetti, con e senza compensazione.

Adhanom Ghebreyesus

Adhanom Ghebreyesus

globalist 5 marzo 2021
La proposta del direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, è di rinunciare ai brevetti sui vaccini per mettere il mondo sul "piede di guerra" contro il coronavirusin. Lo ha detto in un editoriale pubblicato dal quotidiano britannico The Guardian.
"Stiamo attraversando un momento eccezionale della storia e dobbiamo essere all'altezza delle difficoltà: la flessibilità nelle regole del commercio esiste per le emergenze, e certamente una pandemia che ha costretto molte società a fermarsi e causato così tanti danni alle imprese, grandi e piccole, rispetta questo criterio", scrive il direttore dell'Oms.
Tedros ricorda peraltro che anche rinunciando al brevetto le case farmaceutiche riceverebbero un rimborso almeno parziale: "Come nella crisi dell'Hiv o in una guerra, alle aziende verrebbero corrisposte delle royalties per ciò che producono".
Le case farmaceutiche - ma anche non pochi governi - sono fortemente contrari alla rinuncia ai brevetti, con e senza compensazione: un taglio dei ritorni finanziari equivarrebbe per loro a un disincentivo all'innovazione.