Ora per ora la notte di terrore a Monaco di Baviera

Nello shopping center 'Mona', nel quartiere di Moosach. Polizia: è terrorismo. L'attentatore litiga con un uomo e grida: "Sono tedesco, fottuti turchi". Isis esulta.

Il centro commerciale

Il centro commerciale

globalist 22 luglio 2016

È ancora paura in Germania. Sono stati sparati alcuni colpi di armi da fuoco nel centro commerciale 'Mona' di Monaco di Baviera, nel quartiere Mossach, la zona che ospitò il villaggio delle Olimpiadi del 1972. La sparatoria di Monaco è iniziata alle 17.52 in un fast food del centro commerciale Olympia. Lo ha reso noto Thomas Baumann, vice portavoce della polizia del capoluogo bavarese. La situazione rimane confusa.  
Il ministero dell'Interno ha fatto sapere che al momento i morti accertati sono tre, ma secondo fonti della polizia citate dai media locali sarebbero state uccise sei persone.

Sempre secondo il ministero sono tre gli attentatori in fuga: lo ha reso noto il titolare del dicastero bavarese, Joachim Hermann, citato dal quotidiano 'Bild'.

Le autorità hanno dichiarato "lo stato d'emergenza" in tutta la città. Arrivate le forze Speciali Gsg9 della polizia per dare la caccia ai tre sospetti attentatori che al centro commerciale Olympia hanno ucciso almeno sette persone ferendone molte altre. Non c'è stata nessuna seconda sparatoria.
La diretta
È in corso una massiccia operazione di polizia, secondo i media tedeschi ci sarebbero diversi morti e feriti. Il ministero dell'Interno tedesco ha detto che al momento risultano tre persone uccise. Molte di più sono rimaste ferite, secondo la stessa fonte citata dalla Bild. "Al momento è in corso una grande operazione, si prega di evitare la zona", scrive la polizia di Monaco di Baviera su Twitter.


Tutto è iniziato in un fastfood nel centro commerciale. Le esplosioni si sentono chiaramente in un video amatoriale che è stato trasmesso dalle tv all news tedesche, in cui si vede la gente in fuga. Il video mostra chiaramente un uomo che esce tranquillamente dal McDonald's con una pistola in mano sparando indiscriminatamente sulla gente. Non si sa ancora chi lo abbia pubblicato su Twitter.

Il giubbotto antiproiettile. Secondo il quotidiano Tagersspiegel, che cita fonti della polizia, almeno uno dei tre killer che ha aperto il fuoco avrebbe indossato un giubbotto antiproiettile. Le stesse fonti riferiscono che gli attentatori sarebbero armati con fucili d'assalto. Testimoni oculari hanno detto che gli autori della sparatoria imbracciavano "fucili" e hanno sparato a caso sui passanti. Lo ha riferito la tv bavarese Br, aggiungendo che le motivazioni dell'attacco sono ancora ignote.


Il suicida. Uno dei tre attentatori, riferisce il sito della Bild, si sarebbe sucidato sparandosi un colpo alla testa, ma la polizia non conferma. Il giornale ha anche pubblicato un video, che sembra girato da un edificio sovrastante al tetto del supermercato della sparatoria, in cui si vede il presunto attentatore. Secondo il quotidiano il presunto terrorista urla "sono tedesco".
Sono tedesco:"stranieri di m****". La tv N24 ha riferito che una testimone oculare avrebbe sentito uno dei tre attentatori gridare "stranieri di merda". La notizia non ha al momento una conferma ufficiale ma viene riferita anche dal sito del quotidiano locale Abendzeitung citando "altri testimoni", ma aggiunge che si tratta di "voci".
Chiuse le metro: restate in casa.
Le autorità di polizia hanno chiuso diverse stazioni della metropolitana di Monaco di Baviera dopo la sparatoria in un centro commerciale cittadino. Il presunto autore - una sola persona, secondo le prime informazioni - sarebbe infatti fuggito verso la metro, ricorda la Bild. Ma le notizie sono ancora confuse e secondo alcune fonti l'aggressore sarebbe ancora all'interno del centro commerciale.
Anche in Germania l'allerta è massima dopo che lunedì scorso un 17 afgano ha accoltellato cinque persone su un treno, sempre in Baviera, prima di essere ucciso.
L'incognita dei 15 corpi. Fonti della polizia tedesca hanno confermato almeno una vittima e dieci feriti nel loro primo bilancio della sparatoria di oggi in un centro commerciale di Monaco di Baviera, in Germania. Secondo alcuni testimoni citati dal quotidiano locale Muenchener Abendzeitung, ci sono 15 corpi a terra. Ma sono da confermare.
La scheda: l'Olympia Einkaufszentrum, abbreviato in OEZ per comodità, ha aperto i battenti in coincidenza con l'apertura dei Giochi Olimpici di Monaco '72. Veniva presentato al popolo tedesco quello che in quel momento era un tipo completamente nuovo di fare shopping.
Nel corso dei decenni il piu' grande centro commerciale della Baviera e' stato ampliato ulteriormente e modernizzato. L'Olympia Einkaufszentrum si presenta su due livelli luminosi: grandi magazzini, 135 negozi alla moda, grandi marchi di abbigliamento, nonche' numerosi caffe' e ristoranti sotto un imponente tetto di vetro. Il centro commerciale ospita anche eventi come sfilate e mostre ed e' particolarmente affollato dalel famiglie nelle giornate di pioggia e vento.