Il presidente degli psicologi: "La pandemia ha ferito profondamente milioni di persone"

David Lazzari, presidente dell'Ordine degli Psicologi: "Il disagio prodotto dal Covid blocca le attività, le relazioni. Rischiano di influire negativamente sulla ripresa economica"

David Lazzari, presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi

David Lazzari, presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi

globalist 22 aprile 2021

Una delle tante conseguenze che avrà questo anno e mezzo di pandemia sarà sicuramente il disagio psicologico che ha colpito milioni di persone.

 David Lazzari, presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi, ha lanciato l’allarme in una diretta Facebook alla quale hanno partecipato anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti.

"La pandemia ha ferito in questo anno psicologicamente milioni e milioni di persone, ferite che nei bambini e negli adolescenti rischiano di lasciare tracce profonde se non si interviene. E' un'emergenza di salute, ma la definirei anche sociale perché i condizionamenti e il disagio psicologico prodotti dalla pandemia bloccano le attività, le relazioni. Rischiano di influire negativamente anche sulla ripresa e sullo sviluppo economico".
"Non è un caso che per parlare di ciò che serve per la ripresa si è fatto ricorso ad un termine psicologico cioè resilienza, e la resilienza si può sviluppare ma non si improvvisa o non si stabilisce per decreto. - ha sottolineato Lazzari - E nella stragrande maggioranza dei casi quello che serve, se vogliamo essere efficaci ed appropriati, è un aiuto psicologico in grado di sostenere e promuovere le risorse. Un aiuto che va reso disponibile perché oggi non lo è, se non marginalmente nonostante le norme esistenti".