Il monito del virologo Maga: "Se c'è il liberi tutti, tra un mese toccherà di nuovo chiudere"

Il ricercatore del Cnr di Pavia: "Adesso che ci sono le riaperture, occorre che tutti rispettino rigorosamente le regole"

Il virologo Giovanni Maga

Il virologo Giovanni Maga

globalist 22 aprile 2021

Un avvertimento per chi ha interpretato le riaperture decise dal governo come un ‘liberi tutti’: il virus è ancora vivo e dobbiamo rispettare le regole e fare attenzione.

Il direttore dell'Istituto di genetica molecolare del Cnr di Pavia Giovanni Maga ha commentato le misure imposte da Draghi: "Sono un esperimento che può funzionare. Ma solo se tutti faranno la loro parte: le Istituzioni con vaccinazioni e controlli, e i cittadini che devono rispettare le regole. Perché se si interpreta l'apertura come 'liberi tutti' è chiaro che dovremmo richiudere tra un mese. Serve condivisione con i cittadini altrimenti, ancora una volta, ritorniamo in situazione pericolosa".

"Il rallentamento dei casi di contagio che stiamo vedendo - prosegue il virologo -  e l'avanzamento della campagna di vaccinazione possono sostenere una scommessa. Il mix di questi elementi combinati giustificano un alleggerimento delle misure di contenimento, posso concordare sulla scelta del 'rischio ragionato' per mitigare quella pressione che la società sta subendo da mesi".