Burioni polemico con AstraZeneca: "Arrivano notizie allarmanti ma l'azienda tace"

Il virologo dopo lo stop ad alcuni lotti di vaccino sia in Italia che nel resto d'Europa: "L'azienda ha 76mila dipendenti e 3miliardi di utili potrebbe degnarsi di spiegare quello che è accaduto".

Il virologo Roberto Burioni

Il virologo Roberto Burioni

globalist 11 marzo 2021

In molti parti d'Europa alcuni lotti del vaccino di Oxford sono stati sospesi, anche se in via precazionale. E c'è molta preoccupazione.
"Giungono notizie allarmanti riguardo al vaccino AstraZeneca (un solo lotto?) di cui non posso dirvi niente. Spero che AstraZeneca, che ha 76mila dipendenti e 3miliardi di utili annui, possa degnarsi di destinare alcune delle sue risorse a spiegare quello che è accaduto".

Così su Twitter il virologo Roberto Burioni, docente dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dopo le segnalazioni relative al lotto ABV5300 del vaccino anti-Covid dell'azienda anglo-svedese, finito sotto esame per un decesso registrato in Austria, un caso di embolia polmonare e due segnalazioni di eventi tromboembolitici.


Invece, aggiunge lo scienziato postando le rassicurazioni diffuse dalla compagnia, "ecco la dichiarazione di AstraZeneca sulla sospensione del vaccino. Come potete vedere è esaustiva, completa, convincente e tranquillizzante (sono sarcastico). Non seguite il mio profilo per avere novità, perché su questo argomento non dirò niente. Spetta a loro parlare". Scrive ancora Burioni che "in questo momento dovrebbero essere già online tutte le analisi di sicurezza del batch ABV5300 del vaccino AstraZeneca, tutti i luoghi dove è stato distribuito, i dati crudi che hanno portato alla approvazione del batch stesso. Invece niente, solo silenzio. E noi glielo consentiamo".
In un ultimo post sull'argomento, il virologo sottolinea che è "appena uscita una comunicazione tranquillizzante di Ema", l'Agenzia europea del farmaco, "sulla questione vaccino AstraZeneca, nel silenzio vergognoso della casa farmaceutica che non è accettabile. Sono loro che dovrebbero dirci anche le virgole di cosa è successo", ribadisce Burioni.