Meloni peggio di Bolsonaro: "Le limitazioni non servono a contrastare il Covid"

La leader di Fratelli d'Italia continua la campagna contro il ministro Speranza e per lanciare la sua campagna usa motivazioni assurde

Meloni

Meloni

globalist 18 aprile 2021
La pandemia non frena di certo Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, il quale partito è l'unico all'opposizione del governo Draghi.
Meloni continua a martellare il ministro Speranza chiedendo le sue dimissioni con una mozione di sfiducia presentata alla Camera e continua a fare polemica sulle restrizioni nonostante ci siano 400 morti al giorno.
Fdi critica compatto anche le misure restrittive, convenendo che queste non hanno nulla a che fare con il controllo della pandemia, insomma le stesse parole utilizzate da Trump e Bolsonaro.
''L'élite di sinistra si mobilita e firma un appello in difesa del Ministro Speranza. Dimostriamo loro che il popolo, quello reale e che più ha pagato per questa gestione della pandemia, è stufo di continuare a subire inutili limitazioni delle libertà personali che nulla hanno a che fare col contrasto al Covid.
Aiutateci firmando la nostra petizione in sostegno alla mozione di sfiducia''.
Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, aggiungendo il link dove è possibile sottoscrivere la petizione: www.sfiduciamosperanza.it.