Boccia contro gli irresponsabili: "Alcuni politici vogliono riaprire tutto, ci vuole rispetto per anziani e famiglie"

L'ex ministro ammonisce: "Un Paese che ha 500 morti al giorno dovrebbe riflettere bene sui passi da compiere e non proporre soluzioni semplicistiche: molte regioni sono allo stremo"

Boccia

Boccia

globalist 25 marzo 2021

I brutti dati di oggi confermano che ancora la luce per uscire dal tunnel è lontana.

Francesco Boccia, deputato e membro della Segreteria nazionale Pd ed ex ministro ha lanciato un’accusa verso chi crede che il trend settimanale in miglioramento sia un buon motivo per allentare le restrizioni. "Mentre gli ospedali di molte Regioni oggi sono allo stremo, c'è qualche politico irresponsabile che vuole riaprire tutto e subito. A volte, con alcuni politici che dicono che va tutto bene, sembra ci sia un clima quasi da orchestra del Titanic: non c'è nessun rispetto per i malati, per le loro famiglie, né per i medici che lavorano 24 ore al giorno per garantire a tutti le cure migliori. Un Paese che ha 500 morti al giorno dovrebbe riflettere bene sui passi da compiere e non proporre soluzioni semplicistiche per accontentare gli umori di chi è giustamente arrabbiato. Soluzioni, che visti i numeri, sono e restano irrealistiche".