Raggi esclude le sue dimissioni: "Anche se mi condannano vado avanti"

La sindaca di Roma esclude di autosospendersi dal Movimento 5 Stelle qualora dovesse arrivare una sentenza di colpevolezza dal processo sul caso Marra

Virginia Raggi

Virginia Raggi

globalist 1 dicembre 2020

Non proprio in linea coi principi del Movimento. Il 14 dicembre si terrà una nuova udienza del processo a Virginia Raggi sul caso Marra.
La sindaca di Roma ha dichiarato che, anche in caso di condanna, “io vado avanti, in questo momento la città ha bisogno di guida sicura e io sono onesta e sto portando avanti misure fondamentali per la nostra città”.

La Raggi non si autosospenderà dal Movimento 5 Stelle, così come fece la sindaca di Torino Chiara Appendino: “Sono concentrata su misure concrete di sostegno alla città e alla gente”, conclude la sindaca.