L'Anm attacca Grillo: "Le dichiarazioni che ha fatto sfiduciano il processo"

In una nota l'Associazione nazionale magistrati: "I magistrati di Tempio Pausania sapranno accertare i fatti con serenità ed equilibrio"

Beppe Grillo

Beppe Grillo

globalist 22 aprile 2021

Le polemiche, e lo sdegno di molti, in seguito al video pubblicato da Beppe Grillo, in cui lo showman ha difeso a spada tratta il figlio dall’accusa di stupro non sembrano placarsi.

"Le recenti dichiarazioni di Beppe Grillo" in difesa del figlio Ciro, "sfiduciano il processo.
È essenziale per la vita democratica del Paese che i processi, e quelli per violenza sessuale anzitutto, si svolgano al riparo da indebite pressioni mediatiche".
Lo ha sottolinea in una nota l'Associazione nazionale magistrati a proposito del video postato dal garante M5s sul suo Blog per prendere le difese del figlio Ciro, accusato di stupro insieme ad altri suoi tre amici.

"I magistrati di Tempio Pausania sapranno accertare i fatti con serenità ed equilibrio, garantiti dalla propria professionalità, nel rispetto dei diritti di tutti, degli imputati, che devono essere assistiti dalla presunzione di innocenza, e della denunciante, la cui dignità va tutelata", si legge nella nota.