Lavoro, Fornaro (LeU): "Prorogare blocco licenziamenti"

Il capogruppo di Liberi e Uguali: "Che Draghi e Orlando accolgano l'appello lanciato dalle organizzazioni sindacali per prorogare a tutti i lavoratori il blocco dei licenziamenti"

Licenziamenti

Licenziamenti

globalist 21 aprile 2021

In Italia le aziende e le attività economiche sono sulla soglia critica e nei porssimi mesi saranno costrette, quasi certamente, a decurtare i dipendenti.
Il capogruppo di LeU, Federico Fornaro ha lanciato un appello al premier, Draghi, e al ministro de Lavoro, Orlando, per bloccare i licenziamenti.  
"Da febbraio 2020 a febbraio 2021 in Italia secondo l'Istat c'è stata una diminuzione di 945 mila occupati che ha riguardato uomini, donne, lavoratori dipendenti, autonomi e tutte le classi d'età. Un dato drammatico che rischia di aumentare dal prossimo 30 giugno quando scadrà il blocco dei licenziamenti. Il presidente Draghi e il ministro del Lavoro Orlando accolgano l'appello lanciato dalle organizzazioni sindacali per prorogare a tutti i lavoratori e le lavoratrici il blocco dei licenziamenti. La crisi economica legata alle restrizioni dovute alla recrudescenza della pandemia corre e va assolutamente evitato il disastro sociale con la ripresa della possibilità di licenziare. In questa fase non possiamo permetterci di lasciare indietro nessuno e soprattutto pensare che il conto della crisi alla fine sia pagato dai più fragili e indifesi economicamente parlando. Il blocco dei licenziamenti è uno strumento che ha funzionato ed è quindi giusto prorogarlo fin quando sarà necessario".