L'accusa di De Luca: "Siamo in zona rossa e molti sindaci non hanno fatto niente"

Il presidente della Regione Campania nel corso di una diretta Facebook, lamentando l'assenza di controlli per il rispetto delle normative anti Covid.

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

globalist 5 marzo 2021

Una accusa netta: "Dalle 18 di sera non c'è più alcun controllo sostanziale, l'Italia è abbandonata a se stessa e in modo particolare alcuni comuni della Campania, dell'area vesuviana e non solo. Abbiamo avuto sindaci e amministratori locali che hanno fatto il loro dovere con coraggio, abbiamo avuto sindaci di grandi città che non hanno fatto niente, anzi fino a qualche giorno fa incentivavano anche le aperture serali senza esercitare alcuna forma di controllo".
Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook, lamentando l'assenza di controlli per il rispetto delle normative anti Covid.


Siamo in zona rossa
Siamo ormai in zona rossa perché il livello di contagio non si può più reggere. E' evidente che bisogna prendere misure eccezionali".

Ha proseguito Vincenzo De Luca, in diretta Facebook. "Come è del tutto evidente siamo arrivati alla terza ondata in tutta Italia, per la Campania, da oltre una settimana registriamo sui 2.500 nuovi positivi al giorno, che significa che dovremo fare il traccia"