Lo zio di Chico Forti: "Spero che una volta in Italia possa tornare libero"

Lo zio dell'imprenditore altoatesino in carcere negli Stati Uniti da oltre 20 anni: "Nessuno può capire cosa ha passato in tutto questo tempo"

Lo zio di Chico Forti

Lo zio di Chico Forti

globalist 24 dicembre 2020

Dopo l’annuncio del ritorno in Italia di Chico Forti, fatto nei giorni scorsi dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, lo zio Luigi parla delle sensazioni provate in questi lunghi anni.

Luigi Forti non ha mai smesso di sperare che suo nipote Chico, imprenditore incriminato dell’omicidio di Anthony Pike, potesse uscire dal carcere di massima sicurezza della Florida dove si trovava da 20 anni.

"Nessuno può capire cosa ha passato in questi anni: ogni minuto era lunghissimo, sempre solo con se stesso, in un Paese straniero e in un ambiente che sicuramente non era dei più facili”.

Ora che l'incubo è finito e che Chico tornerà nel nostro Paese Luigi "piange di gioia".

Allo stesso tempo, si augura che "una volta in Italia possa essere libero".