Agguato a Napoli, condannati i due fratelli che spararono alla piccola Noemi

Lo scorso 3 maggio 2019 i due fratelli Armando e Antonio Del Re cercarono di uccidere Salvatore Nurcaro, di un clan rivale. Rimase ferita Noemi, di soli 3 anni, e sua nonna.

Noemi

Noemi

globalist 23 luglio 2020
È stato condannato a 18 anni di reclusione Armando Del Re e a 14 anni suo fratello Antoio per l'agguato armato del 3 maggio 2019 a Napoli in cui venne gravemente ferita la piccola Noemi e sua nonna. Il vero obiettivo dell'agguato era Salvatore Nurcaro, ritenuto un esponente di un clan loro rivale, anch'egli rimasto gravemente ferito. Noemi rimase ricoverata in ospedale per molti giorni in pericolo di vita.
I colpi esplosi, però, ferirono gravemente anche la piccola Noemi e di striscio la nonna. Drammatiche le immagini dell'agguato, diventate virali, dove il sicario, incurante della bambina a terra gravemente ferita, la scavalca per cercare di portare a termine il raid.