Scipione Pulzone risplende sui muri di Gaeta grazie al writer Ravo

L'artista vicentino ha realizzato l'opera murale per il Festival delle memorie urbane, arricchendo il suo repertorio di pinacoteca all'aperto

Cristo sulla via del Calvario di Scipione Pulzone - Andrea Ravo Mattoni

Cristo sulla via del Calvario di Scipione Pulzone - Andrea Ravo Mattoni

globalist 13 aprile 2017

Un’opera realizzata per il Festival Memorie Urbane dedicato all’arte contemporanea dal writer varesino Andrea Ravo Mattoni per il suo progetto Pinacoteca all’aperto. È il Cristo sulla via del Calvario, di Scipione Pulzone, realizzato a Gaeta.

“Scipone Pulzone è considerato un autore minore solo nel senso che non è così noto come un Tiziano o un Caravaggio ma lavorando a quest’opera mi sono convinto ancora di più della sua incredibile grandezza. Si tratta di un autore capace di restituire grazie anche alla sua tecnica così precisa la forza emotiva di qualsiasi personaggio e storia ritragga” ha dichiarato Andrea Ravo Mattoni.

Nel dipinto sono rappresentate Giovani, Maria e Maddalena, che seguono il Cristo, ritratto in primo piano sulla sinistra del dipinto circondato da alcuni sgherri con volti truci. Il fulcro del dipinto è dato dall’incrocio degli sguardi tra Maria con gli occhi disperati e ludici e quelli del Cristo che la guarda pare quasi per consolarla.

Quest’opera di elevata qualità pittorica venne esposta proprio a Gaeta durante la piu importante mostra mai dedicata al Pulzone presso il Museo Diocesano, si trova oggigiorno in una collezione privata».

Ed ora rivive nel murales dell’artista Mattoni che con la sua bomboletta spray ha fatto risorgere per la città una stupenda opera cinquecentesca. Il settimo murale realizzato a Gaeta nell’ambito del Festival delle memorie urbane.